Caravaggio accoglie il nuovo Rettore don Antonio Mascaretti

di Andrea Baruffi

Sentimenti di gioia e gratitudine hanno accompagnato la scorsa domenica 4 ottobre il solenne rito d’insediamento di don Antonio Mascaretti (nativo di Caravaggio), nominato dal Vescovo mons. Dante Lafranconi rettore del Santuario Santa Maria del Fonte in Caravaggio. Tantissimi i fedeli che hanno gremito la Basilica già molto prima dell’inizio della celebrazione: oltre a numerosi “concittadini” caravaggini erano presenti ex parrocchiani delle comunità nella quali ha prestato servizio don Antonio (Cristo Re in città, Cassano d'Adda e Boschetto). Presenti nelle prime file, a fianco dei familiari, le autorità politiche, militari, i rappresentati del mondo economico e del volontariato locale. La funzione è stata allietata dai canti proposti dall’Unione Corale Don Domenico Vecchi diretta dal M° Giovanni Merisio e accompagnata all’organo dal M° Luca Legnani. Il Pro Rettore don Antonio Aresi ha portato il saluto di benvenuto al nuovo Rettore, ringraziandolo per aver accolto l’importante incarico e dedicando un pensiero di riconoscenza per quanto svolto con sensibilità liturgica e pastorale dal predecessore don Gino Assensi. La funzione si è aperta con l’aspersione dei fedeli con l’acqua benedetta, un rito di particolare rilevanza nel luogo in cui Maria è venerato con il titolo di “Nostra Signora del Fonte”. Nell’omelia don Antonio ha commentato la pagina del Vangelo secondo Marco (10,2-16), con riferimento al sacramento del matrimonio, ponendo l’attenzione alla fedeltà e proponendo una riflessione basata sul limite umano, visto come “confine”. 

L'articolo completo sul numero di inPrimapagina in edicola.

Tags: 
Territorio: