Walter Della Frera: "Mi ricandido perché quanto è stato fatto è la base importante su cui proseguire"

-Come è stata l’esperienza che si sta concludendo?

“Precisando che non sono un politico e credo nel civismo, mi sono prestato alla politica perché ritengo che ognuno di noi con le proprie competenze, professionalità e disponibilità debba mettersi a disposizione della propria Città.

Sono convinto di aver dato una svolta alla politica sportiva di Crema, incentrata sia nell’ambito della crescita di una cultura sportiva, sia nell’ambito dello sviluppo dell’impiantistica. 

Basti citare, ad esempio, i progetti scolastici “Giù dal divano” e “Campioni senza trucco” e ciliegina sulla torta il conseguimento del titolo di Crema Città Europea dello Sport.

In campo impiantistico oltre al miglioramento degli impianti esistenti, grazie anche alle convenzioni fatte con le società sportive, la realizzazione della pista di atletica leggera, lo skate Park, il Bocciodromo oltre ai due playground e alla palestra all’aperto, due progetti a cui tenevo perché concretizzano la mia idea di sport per tutti in strutture libere e gratuite”.

 

L'intervista completa sul numero di venerdi 27 maggio 2022

Tags: 
Territorio: