Cremona, il sindaco Galimberti per i corridoi umanitari Afghanistan - Europa

"E' una grande tragedia quella dell'Afganistan, una sconfitta per le democrazie, una sconfitta di civiltà" a scriverlo sulla sua pagina social è stato Gianluca Galimberti, sindaco di Cremona. "Il pensiero va alla popolazione in fuga in queste ore e alle donne soprattutto, minacciate da una violenza fanatica e senza umanità - ha continuato il primo cittadino - Questa tragedia ci riguarda, tocca l'Europa e i nostri paesi e le sue conseguenze nel mondo saranno forti". A tal proposito Galimberti ha aderito ad una petizione online dove si chiede " all'Europa e al Governo Italiano di garantire un corridoio umanitario che consenta l’ingresso nell'Unione Europea alle categorie di soggetti vulnerabili: alle donne ed ai minorenni, tanto più se costoro hanno già un parente soggiornante sul territorio nazionale; alle persone che hanno collaborato con gli Stati Europei in Afghanistan, incluse le ONG, perché sono il bersaglio principale delle ritorsioni dei talebani". "Perché quelle famiglie e quelle donne che temono per la propria vita - ha concluso il sindaco di Cremona - chiedono a tutti solidarietà e vicinanza".
Tags: 
Territorio: