Consiglio “aperto” sulla Moschea: nuove polemiche e nessun chiarimento

di Emanuele Mandelli

Se qualcuno aveva pensato che il Consiglio Comunale aperto sul tema Moschea di venerdì scorso potesse essere un punto di svolta delle polemiche che da due anni dividono la città si è sbagliato di grosso. Dovevano ancora terminare gli interventi in Sala degli Ostaggi (per gli amanti della statistica 25 a 4 per i “Si”), al netto degli interventi dei Capigruppo, che si erano già alzati i venti di guerra di una nuova raffica di polemiche. Motivo del contendere? La gestione degli accessi nella Sala del Consiglio Comunale. Ma ripercorriamo i fatti. Alle 19, in una piazza Duomo sgomberata dall’abbondante nevicata in fretta e furia dalla Protezione Civile, ci sono le prime avvisaglie: qualcuno in fila davanti agli accessi del Comune, le Forze dell’Ordine spiegate. Il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, attesissimo dai fan, giunge poco prima delle 20, con indosso la maglietta bianca “No moschea a Crema”.

ARTICOLO COMPLETO ALL’INTERNO DEL NUMERO DI inPRIMAPAGINA IN EDICOLA

Tags: 
Territorio: