Lo scorso sabato 30 gennaio in migliaia di fedeli hanno partecipato al solenne rito di ordinazione episcopale del nuovo vescovo di Cremona mons. Antonio Napolioni. Nella giornata seguente, domenica 31 gennaio, mons.

L’avvocato Beniamino Groppali, noto legale cremonese, è morto all’età di 68 anni dopo una lunghissima malattia. Si è spento in ospedale ieri mattina (mercoledì 6 gennaio); i funerali, con cerimonia civile, si svolgeranno sabato 9 gennaio al cimitero di Cremona. 

Sindaci, autorità civili, politiche ed economiche sono state ricevute lunedi mattina da S.E. il prefetto dott.ssa Paola Picciafuochi, nella Sua residenza prefettizia per lo scambio degli auguri. La dott.ssa Picciafuochi ha salutato personalmente tutti gli ospiti uno ad uno.

Quest’anno in occasione del Natale la Diocesi di Cremona ha deciso di compiere un gesto di solidarietà nei confronti dei cristiani in fuga dalla Siria attraverso la Chiesa latina di Antiochia (Turchia). La proposta è promossa in sinergia con Caritas Cremonese e Ufficio Missionario Diocesano.

Oggi, lunedì 16 novembre, nella cappella di Santo Stefano del Palazzo vescovile, mons. Dante Lafranconi ha annunciato la nomina del nuovo vescovo di Cremona: si tratta di mons.

Si sta svolgendo a Cremona il processo relativo all’indagine sulle false polizze assicurative.

Ieri, lunedì 9, si è svolta in San Vitale a Cremona l’assemblea dei sindaci durante la quale si è discusso della riforma sanitaria e dei futuri assetti territoriali.

Festeggiato ieri, domenica 8 novembre a Cremona, il 102° compleanno del prof. Mario Coppetti. Il sindaco di Cremona prof. Gianluca Galimberti ha portato il saluto e l’abbraccio sincero di tutta la città. 

Infortunio sul lavoro ieri (lunedì 2 novembre) alla Prosus di Vescovato. Un operaio 47enne di Cremona ha riportato ustioni alle gambe e alle braccia. Da una prima ricostruzione sembrerebbe si sia verificata la fuoriuscita di grasso di maiale contenuto in una cisterna.

Tentato assalto nella serata di lunedì 2 novembre (all’incirca attorno alle 22) all’ex Monopolio di Stato di Costa Sant’Abramo. I ladri hanno sfondato il cancello con un furgone. L’allarme è suonato e i malviventi sono stati costretti a fuggire.