Il 12 giugno italiani chiamati a votare per il referendum sulla Giustizia

Il prossimo 12 giugno, oltre alle elezioni amministrative, tutti i cittadini italiani saranno chiamati a votare per i 5 Referendum sulla Giustizia promossi da Lega e Radicali. Si tratta di referendum abrogativi, che chiedono l’abrogazione totale o parziale di leggi o atti, con valore di leggi esistenti. Si voterà per: l’elezione dei membri “togati” del Consiglio Superiore della Magistratura; la valutazione della professionalità dei magistrati; la separazione delle funzioni giudicanti e requirenti dei magistrati; la limitazione delle misure cautelari; l’abolizione del decreto Severino. Affinché il referendum sia valido deve essere raggiunto il quorum: deve partecipare alla votazione la maggioranza degli aventi diritto al voto. Chi voterà NO,  dichiarerà che non vuole vengano cambiate le leggi in vigore, chi voterà SI  dichiarerà di volere il cambiamento delle leggi in vigore sulla Giustizia. 

Tags: