Cremona, coppia tenta di aggredire e disarmare i carabinieri: arrestati

Arrestati entrambi per avere aggredito i carabinieri: si è conclusa in cella la serata di follia di una coppia, con precedenti penali e di polizia, arrestata per resistenza e minacce a pubblico ufficiale dai carabinieri della Sezione Radiomobile di Cremona. I militari sono intervenuti su richiesta di una donna che segnalava come il compagno l’avesse mandata via di casa. Arrivati sul posto, i militari l'hanno trovata ubriaca: nell’appartamento c'era il compagno, un cittadino straniero di 59 anni anche lui con sintomi da abuso di alcolici. La coppia ha iniziato a litigare verbalmente e all’improvviso il 59enne, diventato aggressivo, ha colpito la compagna con un pugno alla spalla. I militari si sono quindi frapposti per fermarlo e allontanarlo ma l’uomo si è girato e dal tinello della cucina ha preso un coltello e ha caricato un fendente verso i militari e la donna.

 

I carabinieri lo hanno afferrato per il polso bloccandolo contro il muro, riuscendo a disarmarlo e a spingere l’arma sotto un mobile. Il 59enne ha continuato a colpire i carabinieri con calci e pugni: quando l’uomo stava per essere bloccato è però intervenuta la donna in sua difesa, lanciandosi addosso ai militari, minacciandoli di morte, colpendoli con pugni e provando ad impossessarsi della pistola di uno dei carabinieri. La coppia di esagitati è stata definitivamente bloccata e ammanettata. Accompagnati presso la caserma Santa Lucia i due sono stati dichiarati in arresto per resistenza e minacce a pubblico ufficiale e sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza.

Tags: 
Territorio: