Crema, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali: un arresto

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Crema hanno arrestato, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura di Cremona, un cittadino straniero di 36 anni, pregiudicato.  L’uomo, destinatario del provvedimento, dovrà scontare una condanna definitiva a quasi 8 mesi di reclusione per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali commessi nell’aprile del 2018. La condanna è conseguenza dei fatti accaduti a Crema all’inizio di aprile del 2018 quando i militari di Montodine e Crema erano intervenuti perché l’uomo era appostato davanti alla casa della sua ex fidanzata. La donna aveva chiamato i carabinieri perché infastidita dalle continue molestie dell’uomo: i militari lo avevano rintracciato mentre si aggirava nervosamente nei pressi della casa. Visibilmente ubriaco, nel momento del controllo, li aveva spintonati facendo cadere uno di loro e provocandogli delle lesioni. Scappato a piedi si era gettato in un vicino canale per tentare la fuga ma era stato raggiunto, bloccato e arrestato. Condannato dal Tribunale di Cremona per quanto commesso, la sentenza è ora divenuta definitiva con il conseguente ordine di immediata carcerazione. Per questo motivo è stato raggiunto nella sua abitazione, arrestato e accompagnato presso il carcere di Lodi.

Tags: 
Territorio: