Cambia la Cerimonia del Cremasco dell’Anno

Oggi vi anticipiamo qualcosa del cerimoniale del Cremasco dell’Anno, quest’anno caratterizzato da discorsi brevissimi (di parole in questi ultimi tempi ne abbiamo sentite troppe), ma caratterizzato da momenti lieti e ricchi di gesti di gratitudine, per chi ha ben operato sul nostro territorio nell’Anno 2014 da poco concluso. Come sempre è un appuntamento atteso dal mondo economico di tutta la provincia ed oltre, perché sa mettere in evidenza e catalizzare una grande condivisione, intorno al bene che viene fatto sul territorio.
Tutta la Chiesa di S.Bernardino-Auditorium Manenti sarà ben destinata, prevedendo lo spazio per chiunque parteciperà alla Cerimonia. Perfino stampa e televisioni avranno una loro collocazione che saranno invitati cortesemente a rispettare. Avranno una persona preparata a loro disposizione per eventuali richieste, ma non potranno andare e venire per la Chiesa durante la manifestazione come è avvenuto in passato.
Questo perché sono state preannunciate presenze di livello nazionale ed internazionale e sarà pertanto necessario attivare un Servizio d’Ordine adeguato per evitare problemi di qualsiasi natura.
Il suono dell’Organo della Chiesa accoglierà gli ospiti e subito dopo il saluto ai convenuti verrà suonato l’Inno di Mameli, seguito dall’Inno di Lombardia e dall’Inno dell’Expo cantato da Boccelli.
Quindi, verrà ricordato il significato del riconoscimento del ‘Cremasco dell’Anno’ e sul maxischermo verranno proiettati tutti i volti dei Cremaschi dell’Anno, a partire dal 1988 anno in cui ebbe avvio il riconoscimento. In sala sono attesi tutti i Cremaschi dell’Anno poichè nella circostanza, con un brevissimo discorso del direttore di inPrimapagina verrà ricordata la nascita del giornale del quale nella giornata si celebrerà anche il 30° di Fondazione.
Farà seguito la proiezione di un filmato che presenterà il Cremasco dell’Anno 2014 la signora Marina Zanotti e l’Azienda da Lei fondata con il padre Cesare.
Si passerà quindi ai brevi indirizzi di saluto delle autorità e alla consegna della Targa, del libro che raccoglie tutte le testimonianze di stima per la premiata e altri doni.
Poi dopo un brano musicale eseguito dal Gruppo Fourbrass inizieremo con la consegna delle pergamene con menzione d’onore per le 60 Associazioni di Volontariato, radicate sul territorio e che nel 2014 si sono distinte rispetto al totale presente sul territorio di oltre 540. Le 60 associazioni scelte verranno premiate divise per paesi, saranno accompagnate a ritirare il premio dal Sindaco del proprio Comune con la fascia. Premierà un’autorità politica con un componente della Commissione di Qualità rappresentativa di tutta la Società : Comune, Provincia, Diocesi,Camera di Commercio, di inPrimapagina, Forze dell’Ordine, della Giustizia, della Sanità, della Scuola, dell’Associazionismo, delle Associazioni d’Arma, degli Industriali, degli Artigiani, dei premiati Cremaschi dell’Anno, dei Commercianti, dello Sport.
Tranquillizziamo tutti, qui nessun discorso, ma verranno chiamati, ritireranno la menzione d’onore, verrà lasciato il tempo per posare per la foto ricordo. Al termine verranno eseguiti due brani musicali, da un quartetto di trombe che precederanno il brindisi nella Sala dei Ricevimenti del Comune di Crema. La Cerimonia inizia alle 15 puntuale, contiamo di concludere per le ore 17. Sul prossimo numero altri particolari.

Tags: 
Territorio: