Roberto Marazzina e Marianna Patrini i primi due candidati della lista “Rivolta Dinamica”

Quella di “Rivolta Dinamica” è una squadra voluta dal candidato sindaco dr Giovanni Sgroi, formata sulla base delle competenze e non solo sulla appartenenza politica dei singoli, nata e cresciuta con l’obiettivo di dare alla comunità rivoltana un nuovo orizzonte. L’obiettivo principale attorno al quale si svilupperanno i progetti è quello di rompere l’isolamento sociale, culturale ed istituzionale in cui è caduta, nell’ultimo decennio, Rivolta d’Adda ed il suo territorio. La squadra non è un gruppo di simpatizzanti tesserati uniti dal solo desiderio di sostituire la attuale Amministrazione comunale, bensì un insieme di cittadini con competenze differenti, che si sono resi disponibili per un progetto di radicale cambiamento della politica Rivoltana. Un cambiamento che indirizzi la comunità su un cammino di sviluppo sostenibile e di un migliore ruolo nella geopolitica del Cremasco e non solo. Iniziamo con  questo numero a presentare i candidati della lista “Rivolta Dinamica”. Roberto Marazzina, 38 anni, agente di commercio nel settore farmaceutico, è milanese di nascita e rivoltano d’adozione: qui ha deciso di “mettere radici” costruendo una splendida famiglia, accanto ad una compagna che lo sostiene ed una meravigliosa bimba che riempie le giornate con la sua voglia di vivere. “Anno dopo anno mi sono imbattuto in molteplici problematiche comunali-dichiara- che hanno fatto crescere in me la necessità di affrontare una nuova sfida con l’obiettivo di poter  contribuire a dare a tutti i cittadini di Rivolta un paese costruito a misura d’uomo. Questa nuova sfida si chiama Comunali 2021 e in Rivolta Dinamica ha trovato un gruppo coeso, ricco di carisma e determinazione, necessari per affrontare tutto quello che la gestione di un Comune richiede. La figura del dott. Giovanni Sgroi è un punto di riferimento, una persona attenta, proattiva, sicura del percorso intrapreso insieme per amministrare al meglio il nostro Comune.” sottolinea Marazzina. Tra i suoi obiettivi l’attenzione alle tematiche ecologiche, ambientali e sanitarie, la sicurezza per genitori, bambini, anziani e disabili, il coinvolgimento della comunità nella gestione del territorio, ascoltando tutti i cittadini, i commercianti, gli imprenditori. Ultima ma non meno importante, la valorizzazione delle bellezze del luogo e la promozione del turimo. Per troppi anni Rivolta è stata lasciata in uno stato di abbandono ed isolamento che ha purtroppo penalizzato l’economia, il turismo e il benessere dei cittadini. Ora è necessario un cambio radicale di rotta.”. Marianna Patrini, 42 anni, sposata con Lorenzo, mamma orgogliosa di Niccolò Leone (10 anni) e Lavinia (7), dopo la laurea magistrale in Scienze Politiche Sociali all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ha cominciato il percorso professionale nell’azienda di famiglia: attualmente è Operations Manager con delega all’organizzazione delle attività caratteristiche e alla gestione del personale. Da sempre, nel tempo libero si dedica alle attività di volontariato; è Rotariana dal 2015 e sostiene attività con obiettivi che permettano di raggiungere opportunità di miglioramento collettivo. Capogruppo Consigliare di Noi per Rivolta, già Assessore con il Sindaco Senatore Lamberto Grillotti, partecipa all’attività amministrativa dal 2006, distinguendosi nella difesa dei principi di equità sociale, lealtà e attenzione verso il prossimo. Il focus dell’impegno di questi anni si è rivolto a sollecitare l’Amministrazione RivoltiAmo nella ristrutturazione delle scuole, nel miglioramento delle strutture sportive, nella conservazione del territorio e nel pretendere una programmazione di obiettivi di crescita e sviluppo che fossero maggiormente condivisi ed allargati a tutta la cittadinanza e non solo rivolta ad ambiti ristretti. “Non ho avuto nessuna esitazione a sostenere la candidatura di Giovanni Sgroi, con grande spirito di collaborazione e contribuendo alla creazione di un gruppo coeso e con grandi potenzialità, per poter costruire un progetto che ha visione, etica e lungimiranza e che potrà portare alla comunità di Rivolta d’Adda ciò di cui ha realmente bisogno e farla tornare ad essere punto di riferimento strategico, per tutto il territorio circostante.” ha dichiarato Patrini. 

Tags: 
Territorio: