Agricoltura

Durante l’assemblea generale semestrale, che si è svolta interamente online questa primavera, i produttori dell'European Milk Board (EMB) si sono concentrati sulla sopravvivenza a lungo termine della produzione di latte Europea.

“La pandemia non ferma il Grana Padano che si conferma il prodotto DOP più consumato al mondo. Rimanere in casa ha favorito e compensato ciò che si è perso nella ristorazione e i consumi sono andati decisamente bene sia in Italia che all’estero.

Paolo Voltini è stato rieletto Presidente del Consorzio Agrario di Cremona. Per lui, che guida anche Coldiretti Lombardia e Coldiretti Cremona, nonché il Consorzio Casalasco del Pomodoro, si tratta del terzo mandato consecutivo.

Il consiglio direttivo di Ascovilo, l’associazione consorzi vini lombardi, si rinnova e pianifica il futuro «post-covid» puntando alla territorialità e alla promozione.

“Il comparto vitivinicolo è tra i settori dell’agroalimentare nazionale che hanno maggiormente risentito delle misure messe in campo per fronteggiare l’emergenza pandemica, con particolare riferimento al blocco delle frontiere e alla chiusura del canale HoReCa, il quale da solo v

“Poteva essere un’ottima occasione per ascoltare anche la nostra voce, le nostre istanze, le nostre idee per una zootecnia sempre più sostenibile. Peccato che nel novero delle numerose personalità e rappresentanti dei vari settori agricoli quello zootecnico non fosse presente.

L’agricoltura italiana grazie ai suoi primati green in Europa riveste un ruolo strategico per la transizione ecologica prevista dal nuovo Recovery Plan italiano.

L'ass. reg. all'Agricoltura Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi ha iniziato in provincia di Bergamo il programma di visite delle più importanti industrie lombarde dell'alimentazione e bevande. L'assessore è stato alla Sanpellegrino di S.

“Una mucca per amica” è fra i temi più ‘gettonati’ di “Cresciamo sani, mangiamo il cibo buono”, il progetto di educazione agroalimentare proposto da Coldiretti Cremona alle scuole primarie della provincia di Cremona, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona, con

Export al minimo del decennio con dodici nuovi vincoli per portarlo sulle tavole inglesi. 
Storico crollo del 36% % delle esportazioni di vino Made in Italy in Gran Bretagna per effetto degli ostacoli burocratici ed amministrativi che frenano gli scambi commerciali dopo la Brexit.