Agricoltura

Continua a crescere il prezzo del latte: per quanto riguarda il latte crudo spot nazionale, infatti, il prezzo corrisposto all’ultima rilevazione effettuata dal Clal in data 15 luglio va da 46,91 cent/litro (minimo) a 48,46 cent/litro (massimo), con un aumento dello 0,5% sulla ri

La Cina investe sul latte della Sardegna.

Le Colline di Conegliano e Valdobbiadene sono il 55° sito italiano “Patrimonio dell’Umanità”, così si è espressa l’Assemblea mondiale Unesco. La Confraternita di Valdobbiadene ricorda: il riconoscimento UNESCO si riferisce al territorio e non al prodotto.

Fatture false per oltre 50 milioni di euro emesse a favore di una importante azienda leader nel settore della macellazione di carni bovine che avrebbe, in questo modo, evaso l’Iva per circa dieci milioni. Le operazioni contestate si riferiscono agli anni 2015-2016-2017.

Il prelievo supplementare (ovvero le multe) per le quote latte doveva essere determinato dopo aver attribuito a favore di tutti produttori di latte, l’ammontare dei quantitativi inutilizzati: il procedimento per la determinazione delle multe attuato dal Governo italiano è stato sbagliato.

"La razionalizzazione dell'acqua è il tema del futuro per l'agricoltura lombarda. La Regione Lombardia vuole affrontarlo in maniera concreta, affiancando le imprese agricole nei processi di innovazione. Nel prossimo PSR gli interventi sulle risorse idriche saranno massicci". Lo comunica l’ass.

Cosa è davvero Made in Italy? Cosa mangiamo veramente noi italiani? Molte aziende di trasformazioneimportano materie prime e alimenti dall’estero, a bassissimo costo, per poi rivenderli a marchio Made in Italy, senza però riportarne la provenienza.

“Il mercato del formaggio sta dando ottimi risultati e grandi soddisfazioni alle imprese agricole, con un valore medio del Grana Padano che si attesta intorno agli 8 euro al kg – afferma Walter Giacomelli, presidente della cooperativa Garda Latte e membro di giun

“La nostra associazione rimane  un punto di riferimento imprescindibile nel mondo della zootecnia lombarda: un traguardo che abbiamo raggiunto grazie alla voglia di fare squadra, ma anche al grande patrimonio di professionalità e competenze maturato in quasi mezzo secolo dalla fondazione”.

Si chiama Anastatus bifasciatus l’insetto che combatterà l’invasione nei frutteti della cimice asiatica. L’allarme era stato annunciato nei giorni scorsi da Coldiretti Lodi.

Ampio servizio sul numero di inPrimapagina in edicola