Agricoltura

Nonostante le tensioni commerciali con gli USA ed il rallentamento della crescita economica interna, le importazioni cinesi di latte e derivati continuano ad aumentare.

La continua diminuzione del consumo di latte alimentare all’interno dell’UE, insieme al calo delle esportazioni (che rappresentano comunque solo una piccola parte della produzione di latte alimentare dell’UE del 3% circa), hanno contribuito ad un ulteriore calo della produzione (-2%). 

Formaggi italiani prodotti con latte straniero ma spacciati per eccellenze made in Italy: le aziende coinvolte nella bufala dei prodotti caseari sono state al centro dell’inchiesta Report trasmessa lunedì 25 novembre, dal titolo “Latte versato”.

Un gruppo di agricoltori ha protestato mercoledì davanti al Fouquet's, il ristorante extralusso simbolo dei fasti di Parigi, sull'avenue degli Champs-Elysées, nel quadro delle manifestazioni indette in tutta la Francia dai sindacati Fnsea e Jeunes Agriculteurs.

La Regione Lombardia, in materia di 'quote latte', ha sospeso, in attesa degli sviluppi in merito alle applicazioni delle Sentenze della Corte di Giustizia Europea, le cartelle di propria competenza verso le aziende agricole per le campagne 2014/15, 2004/2005, 2006/2007; inoltre ha sospeso l'emis

“Per tanti popoli il pane non è solo un cibo come tanti altri, ma elemento fondamentale, che spesso è base per una buona vita. Quando manca, invece, è la vita stessa a essere a repentaglio e ci si trova esposti a un’insicurezza che alimenta tensioni sociali e conflitti laceranti”.

Nonostante sia un piccolo paese, a Trigolo la gente è molto attiva. Il paese è caratterizzato da una forte presenza di agricoltori date le tante cascine nei dintorni. Domenica si è svolta la Festa del Ringraziamento dove si è vista l’anima degli agricoltori trigolesi. 

Lo scorso lunedì 18 novembre, presso la struttura di Capralba del Consorzio Agrario di Cremona, si è tenuto un incontro sull’Importanza della progettazione delle stalle da latte che ha visto una numerosa e attiva partecipazione da parte di professionisti e soprattutto allevatori.

La Regione Lombardia ha incontrato  tutte le associazioni del mondo agricolo e gli altri attori del comparto per fare il punto della situazione sulla prossima Politica agricola comune e per pensare a una proposta che sia la più condivisa possibile.