Dopo quasi 9 anni di mandato il Presidente della repubblica Giorgio Napolitano firmerà oggi (14 gennaio 2015) le dimissioni dall’incarico. Fino alla nuova nomina sarà il Presidente del Senato Piero Grasso a svolgere le funzioni di Capo dello Stato.

In settimana il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dovrebbe dare le sue dimissioni. Il Premier Matteo Renzi si augura che il nuovo Capo dello Stato venga eletto con una larga intesa del mondo della politica.

Riparte l'esame dell'Italicum. Il testo approda in Aula al Senato. Secondo le parole del Ministro Marie Elena Boschi, il Governo è favorevole ad una clausola di salvaguardia all'Italicum che lo faccia entrare in vigore nel 2016.

La seduta del consiglio comunale di Pandino, convocata per ieri, lunedì 22 dicembre, è stata rinviata, accogliendo la richiesta di Francesco Vanazzi, capogruppo consigliare "Insieme Nosadello Pandino Gradella" del Comune di Pandino.

Le due giornate di lavoro del Consiglio regionale della Lombardia, dedicate alla sessione di bilancio, hanno portato all'approvazione a larga maggioranza del bilancio di previsione 2015. Ha votato contro il Movimento 5 Stelle, favorevoli centrodestra e centrosinistra.

L’Autorità Nazionale Palestinese (ANP) ha presentato al Consiglio di Sicurezza dell'Onu un progetto di risoluzione per arrivare alla pace con Israele, dando inoltre la propria disponibilità ai negoziati per modificare il testo.

Siamo testimoni di una svolta storica: le relazioni tra Cuba e gli Stati Uniti potrebbero migliorare, poiché i presidenti Barack Obama e Raoul Castro, che ieri si sono sentiti al telefono, parleranno per annunciare la fine delle restrizioni. Riprenderanno le relazioni diplomatiche.

Nel suo consueto saluto per gli auguri natalizi alle Alte Cariche dello Stato, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lancia un messaggio: non creare instabilità parlando di voto anticipato o scissioni; questo dopo le tensioni politiche degli ultimi giorni, anche all'interno del Pd.