"Il patto del Nazareno così come lo avevamo interpretato fino ad oggi, noi lo riteniamo rotto". Lo ha annunciato il consigliere politico di Berlusconi, Giovanni Toti, alla fine di una riunione tra i vertici azzurri.

Ieri (martedì 3 febbraio) il neo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha prestato giuramento davanti al Parlamento.

"L'elezione del Capo dello Stato mette il turbo, non rallenta le riforme”, questo il commento ‘a caldo’ del Premier Matteo Renzi dopo l'elezione di Sergio Mattarella al Colle. "Siamo molto contenti, l'elezione del Presidente della Repubblica è un bel momento per tutti gli italiani.

Oggi (29 gennaio) alle ore 15 a Montecitorio inizieranno le votazioni per la Presidenza della Repubblica. Ieri Renzi ha incontrato Bersani e Berlusconi: il Premier spinge su Sergio Mattarella e la minoranza PD è d'accordo, ma Berlusconi dice no perché "il candidato ancora non c'è".

Ieri (martedì 27 gennaio) il Senato ha approvato la riforma elettorale, ormai conosciuta come Italicum.

ll leader di Syriza, Alexis Tsipras, ha ha vinto le elezioni in Grecia ed è ufficialmente il nuovo Premier ellenico. In amttinata ha giurato nelle mani del Presidente della Repubblica Karolos Papoulias che gli ha conferito l'incarico di formare il nuovo Governo.

Continua l’avanzamento dell’Italicum. Ieri (21 gennaio) il Senato ha approvato l’emendamento proposto dal Senatore PD Stefano Esposito (il cosiddetto “Espositum”), che di fatto riscrive il testo della nuova legge elettorale. Sono stati 175 i sì, 110 i no e due gli astenuti.

Nel suo sesto discorso sullo stato dell’Unione, il Presidente USA Barack Obama ha annunciato: “La crisi è superata. L’America è risorta dalla recessione. E' ora di voltare pagina”.

Ieri (mercoledì 14 gennaio 2015), alle ore 10.30 circa, Giorgio Napolitano si è dimesso dall’incarico di Presidente della Repubblica dopo 9 anni. Molte le persone che lo hanno atteso all’uscita dal Quirinale con applausi e saluti.