Papa Francesco: "La macchina sia al servizio dell’uomo, non viceversa"

“È già reale il rischio che l'uomo venga tecnologizzato, invece che la tecnica umanizzata: a cosiddette 'macchine intelligenti' vengono frettolosamente attribuite capacità che sono propriamente umane": lo ha dichiarato da papa Francesco nell'udienza con i partecipanti all'Assemblea Plenaria della Pontificia Accademia per la Vita, che si è svolta lunedì 25 e martedì 26 febbraio in Vaticano e che ha celebrato quest'anno il 25mo anniversario della nascita riflettendo sul tema “Roboetica. Persone, macchine, salute”.

Ampio servizio sul numero di inPrimapagina in edicola

Tags: