Crema: Inaugurata al San Domenico la mostra di Giangi Pezzotti

Una domanda vecchia come la civiltà verte sulla natura di ciò che chiamiamo "arte". Se da un lato la discussione contemporanea tende a focalizzare la problematicità all’interno della dicotomia tra formazione tecnica e completa libertà di espressione, appare evidente come questo tipo di approccio vada comunque a incasellare l'arte nel concetto di un qualcosa fatto dall’uomo per l’altro uomo uomo, indipendentemente dal fatto che il medium di passaggio sia un “classico” dipinto ad olio del Caravaggio quanto la rastrelliera di Duchamp, a prescindere dal fatto che il messaggio (se uno ve n’è) da veicolare possa essere una semplice impressione del bello - delle cose, alla Schopenhauer, come avrebbero dovuto essere -, così come un raffinato concetto oppure un’emozione.

Ampio servizio sul numero di inPrimapagina in edicola

Tags: 
Territorio: