Fondo emergenziale per le filiere in crisi: chiesto l’intervento di Draghi

“Non avevamo alternative. Il perdurante silenzio del ministro Stefano Patuanelli, a cui si somma quello del direttore di Agea, Gabriele Papa Pagliardini, ci costringono a interpellare il presidente del Consiglio Mario Draghi affinchè intervenga per risolvere una vicenda giunta ormai al limite del surreale: erogare i fondi destinati alla filiera della carne bovina secondo quanto stabilito dal Decreto Rilancio del luglio di un anno fa, quando il governo Conte 2 deliberò lo stanziamento di 90 milioni di euro da destinare ai comparti zootecnici che a causa della pandemia avevano dovuto affrontare un lungo periodo di crisi”. Così Alessandro De Rocco, presidente dell’Organizzazione Interprofessionale della carne bovina Intercarneitalia dopo l’invio del telegramma al premier Draghi,  in cui gli si chiede di intervenire in forza della sua autorevolezza.

Ampio servizio sul numero di venerdi 23 luglio 2021