Fatture false per più di 50 milioni: nei guai azienda mantovana di macellazione carni

Fatture false per oltre 50 milioni di euro emesse a favore di una importante azienda leader nel settore della macellazione di carni bovine che avrebbe, in questo modo, evaso l’Iva per circa dieci milioni. Le operazioni contestate si riferiscono agli anni 2015-2016-2017. Le indagini hanno chiarito che la Vicentini Carni di Verona si sarebbe servita della Romex srl di Castiglione delle Stiviere, una cosiddetta società ‘cartiera’, cioè costituita ad hoc con lo scopo di consentire ad altre aziende di evadere le tasse.  La Vicentini è ora indagata per aver importato bovini dall’estero, aggirando il pagamento dell’Iva grazie alla Romex.

Ampio servizio sul numero di inPrimapagina in edicola